Be Mum In 2013

Sorridi… e tutto sembrerà più semplice!!


Lascia un commento

Cambiamenti…

Per mancanza di tempo, tanto per cambiare, ho messo da parte un progetto importante che mi consente di confrontarmi con altre mamme e donne per imparare ad essere una donna migliore, una mamma un po’ meno imperfetta, una moglie un po’ più attenta, una figlia ed un’amica più comprensiva.

In 1 anno sono cambiate molte cose, la bimba cresce e ci si trova a dover affrontare nuove situazioni… numerosi cambiamenti.

Quest’anno mia figlia ha iniziato la scuola materna e, come ogni mamma, mi sono preoccupata di fare in modo che l’approccio all’asilo fosse il più dolce possibile:

  • Ho partecipato ad incontri organizzati dalla scuola materna con insegnati e pedagogiste
  • Ho seguito interessanti consigli di stimati professionisti
  • Ho condiviso con mio marito e con i nonni una “linea comune” per accompagnare mia figlia nel suo percorso di crescita

Devo ammettere che l’inserimento alla scuola materna è andato molto bene, mia figlia è contenta di questa nuova esperienza.

Come ogni buona mamma ho tirato fuori tutte le energie per mia figlia e, ancora una volta, non ho pensato ai grandi cambiamenti che con l’inizio dell’asilo avrebbero riguardato anche me!!!

Essendo una mamma lavoratrice non ho risentito del “distacco” fisico dalla bambina, ma mi sono ritrovata a dover affrontare una vera propria rivoluzione organizzativa della giornata tipo. Immagino che nei prossimi anni mi capiterà spesso di dover affrontare importanti cambiamenti relativi alla crescita di mia figlia – cambiamenti che non mi immagino possano impattare in modo rilevante la nostra quotidianità.

Quali sono gli importanti cambiamenti che una mamma deve affrontare? Come affrontarli al meglio?

Annunci


Lascia un commento

La tecnologia aiuta le mamme… attenzione a non esagerare

Tutte abbiamo un telefono cellulare… e la maggior parte di noi ha uno smartphone: un oggetto magico che, ammettiamolo, ha completamente modificato le nostre abitudini. In meglio o in peggio?

Secondo un sondaggio condotto da Flurry, gli utenti trascorrono in media 2 ore e 38 minuti al giorno utilizzando il proprio smartphone o tablet e che è sempre “App time”. E noi mamme?

Quando ho preso nota delle mie attività quotidiane, ho capito perché mia mamma trova il tempo per fare tutto: probabilmente è più brava di me ad organizzarsi, ma soprattutto non ha uno smartphone e non è capace di usare il computer. Mia mamma ha a propria disposizione 2 ore e 38 minuti in più per occuparsi di casa e famiglia? Potremmo discutere sul tempo esatto, sicuramente dedica il tempo che io destino alla tecnologia in modo diverso.

Ma vediamo, invece, come una mamma può utilizzare al meglio lo smartphone per organizzare le proprie attività quotidiane:

  • C’è un’App per ogni cosa – anche per aiutare le mamme a gestire impegni e famiglia: si chiama  Save the mum. Attualmente è disponibile solo per iPhone (prossimamente anche per Android)
  • Riduce lo stress da organizzazione – se ci siamo dimenticate qualcosa possiamo fare une telefonata in qualsiasi momento e lasciare un messaggio e siamo sempre reperibili (anche quando vorremmo un po’ di pace)
  • E’ un’estensione della nostra memoria – si ricorda compleanni, scadenze e impegni
  • Monitora le mail senza dover accendere il pc e possiamo rispondere ovunque
  • Semplifica l’organizzazione degli impegni con le amiche – un bel gruppo su Whatsapp
  • Può regalaci qualche momento di relax e distrazione – in coda in banca, al supermercato o mentre aspettiamo il treno possiamo giocare, aggiornare le nostre pagine social o leggere le news
  • Possiamo consultare il web in ogni momento per verificare qualsiasi cosa
  • Possiamo dimenticarci l’agenda, la macchina fotografica, il navigatore  e presto potremo dimenticare anche i soldi e la carta di credito!

In che modo il vostro smartphone vi aiuta ad organizzarvi meglio?

La tecnologia è sicuramente un’arma a doppio taglio. Ora che è entrata a far parte della nostra vita, non riusciremmo più a farne a meno, ma dobbiamo utilizzarla in modo intelligente perché il tempo trascorso davanti a uno smartphone, tablet o computer è tempo privato alle nostre famiglie e all’organizzazione delle faccende domestiche.

Visto che siamo in tema: non dimenticate di seguirmi su Facebook e Twitter!