Be Mum In 2013

Sorridi… e tutto sembrerà più semplice!!


Lascia un commento

MAMME, RIPARTIAMO DA QUI!

“Due minuti”, “un momento”, “sto guardando una cosa”, “si, dopo lo faccio” – vi dicono qualcosa?

Per una settimana ho preso nota delle mie attività quotidiane e…

Facciamo un ragionamento veloce: tolte 8 ore di sonno (e io me le dormo tutte tuttissime) e le 8 ore di lavoro al giorno, mi restano altre 8 ore… ho appena realizzato qualcosa a cui non avevo mai pensato prima: come faccio a non riuscire a fare tutto nelle restanti 8 ore?!?!?! E nel week end? Se poi consideriamo che, essendo donne, abbiamo la fortuna di essere multi-tasking, non mi capacito davvero!

Mamme, voi spendete il tempo esattamente come vorreste?

Ero davvero convinta di fare del mio meglio e di non riuscire a fare tutto perché una giornata ha troppe poche ore – invece ho scoperto che il tempo dedicato a ciascuna attività è decisamente mal bilanciato rispetto ai miei desideri, obiettivi e priorità.

Ora so da dove ripartire per migliorare l‘organizzazione della mia quotidianità e diventare meno IMperfetta!

Il passo successivo è la definizione delle priorità.

Avete mai sentito parlare della Matrice di Covey o Matrice del tempo? Da buona markettara vi propino una bella tabellina che, quasi sicuramente, potrà aiutarvi a riorganizzare gli impegni in modo razionale.

Matrice-di-Covey

IMPORTANTE – URGENTE: direi che potrebbe essere l’imprevisto

IMPORTANTE – NON URGENTE: tutte quelle attività pianificabili

NON IMPORTANTE – URGENTE / NON IMPORTANTE – NON URGENTE: ?!?!?

 

Voi dove mettereste le attività della vostra giornata?


Lascia un commento

L’imprevisto, il peggior nemico di tutte le mamme… e non solo!

Ho preparato il mio file excel per prendere nota delle attività quotidiane… ma credo di aver preso la settimana meno rappresentativa della mia routine, una settimana un pochino anomala.

Quindi, cambio di programma, e anticipo un argomento di cui avrei parlato più avanti…

Possiamo pianificare le nostre giornate al meglio poi, puntualmente quando sei di corsa, in ritardo e quando meno te lo aspetti, arriva lui: l’IMPREVISTO!! Non abbiamo alternative: va affrontato. 

Credo che siano davvero pochi gli imprevisti che non si possono risolvere o che ci mettono in situazioni particolarmente difficili – l’importante è imparare e gestirli per affrontare ogni situazione con il sorriso.

Nel tempo ho fatto tesoro di qualche consiglio che può sempre andare bene – eccone alcuni:

  • E’ inutile arrabbiarsi – il nervoso non aiuta a risolvere la situazione, non cambia le cose e, al contrario, aumenta i livelli di stress. Ok lo sfogo iniziale, poi bisogna guardare oltre!
  • Cercare il lato positivo – anche se non è sempre così scontato, dietro a ogni imprevisto c’è QUASI sempre un’opportunità
  • Provare a pianificare l’imprevisto – avere sempre un piano B, tenersi mezz’ora libera nella giornata (la mezz’ora di recupero) o fissare l’ora di uscita 10 minuti prima del previsto per cercare di essere sempre puntuali
  • Non strafare – se non si riesce a far tutto quello che ci si era prefissate, non crolla il mondo.. cercate di non dimenticare i figli da qualche parte 🙂 Per il resto “fate domani  quello che non siete riuscite a fare oggi – senza sentirvi in colpa!!!”
  • Confrontarsi con qualcuno non è segno di debolezza – familiari e Amici (con la “A” grande) sono sempre pronti ad ascoltare, dare ottimi consigli e offrire il più grande supporto di cui si ha bisogno.  

Qual è il vostro segreto per gestire al meglio gli imprevisti?

Arricchiamo insieme questa lista, impariamo a limitare lo stress e a sorridere SEMPRE!